Lo streamer avvia Aimbot in CoD Warzone: Mercilessly Disarmed Twice

L’ex CoD Pro e attuale streamer Matthew “Nadeshot” Haag ha avuto un brutto incontro con un hacker ancora peggiore in Call of Duty: Warzone. L’incontro lo ha lasciato senza parole poiché non ha avuto possibilità contro l’Aimbot due volte.

Cosa è successo esattamente lì? L’ex CoD Pro “Nadeshot” era in tournée con la sua squadra in un round di 4 BR. Poco dopo essersi equipaggiato con il suo carico, la sua squadra ha terminato una squadra di quattro che era in giro per il campo tra Superstore e Storage Town.

Con un cartellino rosso in tasca, i ragazzi stavano per irrompere nel bunker con un rover quando hanno sparato al supermercato. “Nade” si precipitò immediatamente e voleva catturare il ragazzo. Ha persino sentito i suoi passi poco prima di guardare verso l’ingresso laterale del negozio. Ma non aveva alcuna possibilità. L’Uzi bianco a pieno carico dell’hacker è diventato un’arma superiore grazie a un aimob e ha acceso il trasmettitore in pochissimo tempo.

Ma “Nadeshot” non si è arreso. Dopo una breve e fortunata visita al Gulag, atterrò al supermercato e voleva catturare il cattivo imbroglione da dietro. Si è spostato dietro l’hacker e probabilmente voleva toglierlo di mezzo con un abile tutore.

Ma invece di una morte eroica, l’Aimboter ha dimostrato la forza del suo strumento. Ha girato a un ritmo record e ha smantellato di nuovo lo streamer. Era quasi senza parole e non ha inventato più di alcuni “OMG”.

Come appare la clip? Abbiamo incorporato la clip per la seconda azione dello streamer qui per te:

Nella Killcam del teatro puoi vedere quanto è stata breve l’azione. L’hacker continua a sparare ai membri del team selezionati automaticamente come “Nadeshots”, mentre si muove verso il bot di mira da dietro.

Leggi  CoD Warzone vuole finalmente cambiare la skin, che è considerata Pay2Win

Con un livello di munizioni di 5 proiettili, l’hacker gira di 180° con un dente di scimmia e cattura “Nade” con la maggior parte dei proiettili in testa. Di conseguenza, sono sufficienti le palline rimaste nell’M4, che l’hacker aveva precedentemente raccolto dallo streamer.

Secondo la tabella delle armi DPS, l’M4 ha bisogno di 8 colpi al corpo con 2 piastre corazzate. Ma grazie ai colpi alla testa, l’imbroglione “Nadeshot” riesce a malapena a finire gli ultimi proiettili.

Come agisce IW contro gli hacker? Queste scene purtroppo non sono rare in Call of Duty: Warzone. Anche nel multiplayer normale, prima dell’uscita di Warzone, non c’erano quasi giocatori che non fossero stati affrontati da un wall flasher.

Con l’uscita di Battle Royale, il problema ha assunto una dimensione completamente nuova. CoD ha anche introdotto l’autenticazione a 2 fattori per la versione gratuita per PC, che richiede un numero di cellulare univoco quando i giocatori vogliono creare un nuovo account.

Inoltre, gli sviluppatori di Infinity Ward si affidano a un team di sicurezza che analizza i dati dei giocatori 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e rimuove i giocatori visibili o li inserisce sui propri server hacker. In un altro articolo, scoprirai come funziona il team di sicurezza e i motivi per cui i giocatori sono bannati in CoD.

Torna su