Intervista al compositore di Final Fantasy XIV: Masayoshi Soken parla di musica, ispirazione, eccitazione per PS5 e altro

Final Fantasy XIV continua la sua cavalcata di successo e le sue storie continuano a tracciare un viaggio emozionante per molti giocatori di tutto il mondo.

Tuttavia, spesso dimentichiamo che queste emozioni sono supportate e spesso anche innescate dalla musica del gioco.

Per saperne di più su come viene creata la colonna sonora, Twininite ha parlato con Masayoshi Soken, un compositore la cui leggendaria carriera abbraccia diversi IP di videogiochi importanti, incluso il suo eccellente lavoro su FFXIV.

Giuseppe: Lavori ancora da casa a causa del COVID-19? Il tuo flusso di lavoro è cambiato o hai dovuto affrontare nuove sfide di conseguenza?

Masayoshi Soken: Sì, attualmente sto ancora lavorando da casa, ma onestamente, l’unica vera differenza è che siamo passati alla comunicazione online tra i membri del team di sviluppo, quindi il flusso di lavoro generale non è cambiato affatto.

Questo perché sia ​​il dipartimento IT di Square Enix che il team di supporto allo sviluppo di FFXIV hanno agito rapidamente e hanno impostato tutto per noi quando è entrato in vigore il lavoro da casa. Il personale creativo come me ha richiesto alcune impostazioni tecniche aggiuntive per far funzionare correttamente gli strumenti di sviluppo e il software musicale, ma nel complesso non abbiamo incontrato grossi ostacoli.

Quando ci siamo trasferiti in un ambiente di lavoro da casa, l’azienda nel suo insieme è stata anche rapida nel mostrare comprensione e fornire istruzioni e le misure messe in atto si sono sentite appropriate e sono state rapidamente messe in atto; In quel momento ho pensato: “Sono così felice di lavorare per Square Enix”.

Giuseppe: Considerando il ritmo degli aggiornamenti ricevuti da Final Fantasy XIV e il fatto che ognuno include le proprie tracce musicali, è una sfida continuare a scrivere musica per lo stesso gioco a questo ritmo per così tanto tempo?

Masayoshi Soken: Mi sento come se fossi diventato in qualche modo insensibile dopo molti anni in cui sono stato costantemente sotto pressione e ho dovuto affrontare le scadenze di sviluppo. Anche adesso continuo ad andare avanti e non ho molto tempo libero per guardare indietro e pensare a come l’ho fatto (ride).

Dico questo strettamente sulla base di sensazioni viscerali e non necessariamente sulla base di alcun tipo di dati o prove, ma non è mai stato facile arrivare qui, e può essere molto difficile anche adesso. Tuttavia, mi piacciono le sfide che devo affrontare. A pensarci ora però, immagino che sia stato tutto piuttosto folle.

Non ho la possibilità di guardare indietro al passato a meno che qualcuno non mi intervisti in questo modo! Grazie per avermi intervistato!

Giuseppe: Considerando il contenuto del gioco, spesso porti musica amata dai precedenti titoli di Final Fantasy. Qual è il tuo processo per dare nuova vita a queste tracce?

Leggi  Hearts of Iron IV: Il video di La Resistance parla di operazioni clandestine

Masayoshi Soken: Penso che la musica di Final Fantasy sia la musica di Mr. Nobuo Uematsu. Ogni volta che faccio riferimento o arrangiamento una canzone per FFXIV, presto la massima attenzione a non rompere la sensazione generale della canzone originale. Questo, ovviamente, vale per la creazione della pista stessa, ma implica anche essere consapevoli della situazione o della scena in cui la pista verrà utilizzata nel gioco.

Questo perché le canzoni di Final Fantasy dei titoli precedenti sono già state incise nei cuori delle persone insieme alle loro esperienze di gioco speciali. Sto molto attento a non interrompere questi ricordi dei giocatori, ma cerco anche di offrire nuovi momenti emotivi ed eccitazione durante FFXIV e quell’esperienza di gioco.

A pensarci bene, penso che creare una traccia di arrangiamento per FFXIV potrebbe essere più difficile che scrivere una nuova canzone, e in effetti, ho preso in prestito molte canzoni da Final Fantasy per gli arrangiamenti. Mi chiedo quante canzoni ho arrangiato e implementato nel gioco… non le ho mai contate, quindi non lo so proprio (ride).

Final Fantasy XIV: Shadowbringers

Giuseppe: C’è una traccia classica di Final Fantasy che volevi davvero portare in Final Fantasy XIV, ma non ne hai ancora avuto la possibilità?

Masayoshi Soken: Sono un giocatore tanto quanto i nostri giocatori; Voglio dare la priorità all’esperienza di gioco soprattutto quando creo musica. Non c’è mai stata una situazione in cui avessi già in mente una canzone che volevo portare nel gioco.

Sono sicuro che se stessimo sviluppando nuovi contenuti di gioco per FFXIV e ci fossimo imbattuti in un oggetto specifico che pensavamo fosse perfetto per una canzone di un precedente titolo di Final Fantasy, ovviamente ci faremmo riferimento e creeremmo un arrangiamento per FFXIV !

Giuseppe: Qual è lo strumento o il suono più strano o unico che hai usato per la colonna sonora di Final Fantasy XIV?

Masayoshi Soken: Mmm, cosa sarebbe…

Forse il suono della grancassa che abbiamo usato sulla pista del chocobo? Lo strumento usato qui, tra l’altro, era un bidone della spazzatura che era sulla mia scrivania. Volevo un “boko” leggermente comico! suono, quindi quando ho visto il cestino, ho pensato: “Sì! Ecco fatto!” e l’ho provato. Il risultato è stato fantastico!

Un altro potrebbero essere le maracas ascoltate nel tema della Costa del Sol, che in realtà è il suono di alcune pillole all’interno di un contenitore di noodle vuoto.

Giuseppe: Che tipo di musica ascolti nel tuo tempo libero? Cosa ti ispira in particolare?

Masayoshi Soken: Sarebbe sicuramente ROCK per una frana!!! Non c’è niente come un po’ di Bossa Nova durante un pasto. È molto terapeutico e la musica lancia un incantesimo che rende il gusto del cibo ancora migliore.

Leggi  State of Decay 2: Juggernaut Edition in arrivo su Xbox One e Steam a marzo

A volte piango quando sento musica legata a un’esperienza oa un ricordo del passato, ma piango anche quando sento una canzone per la prima volta e mi commuovo emotivamente. Ho notato che questo accade indipendentemente dal genere della canzone.

Hmmm, forse piango molto più facilmente ora perché sono invecchiato? (ride)

Giuseppe: Come interagisci con il team di sviluppo che lavora al gioco e alla storia per assicurarti che le tue tracce interagiscano perfettamente con il gioco?

Masayoshi Soken: Ogni volta che inizio a lavorare sulla creazione di musica, il più delle volte l’elemento di gioco a cui sarà collegata alla fine non è completo. In queste situazioni, di solito mi affido alle discussioni con lo sceneggiatore per il contenuto.

Una volta implementata la musica, il contenuto sarà generalmente disponibile per la riproduzione, quindi entrerò e giocherò per mettere a punto i dettagli, o talvolta anche rivedere l’arrangiamento.

Successivamente, comunicherò direttamente con il personale incaricato della creazione dei contenuti. In questo avanti e indietro con la persona che crea la battaglia, apporteremo modifiche come cambiare il tono della canzone in base a come inizia la battaglia, ad esempio.

Dopo diverse sessioni di gioco e scrupolosi ritocchi, la maggior parte dell’implementazione può essere considerata completa; poi è finalmente arrivato il momento della recensione del produttore e regista Naoki Yoshida… A volte, è qui che tutti i nostri piani vengono capovolti, il che rende il team di produzione così tutti un po’ tristi (ride).

In questo momento, abbiamo molto personale nel team del suono di FFXIV. Ho parlato un po’ dei nostri programmi e tempi, ma fino a Heavensward non avevamo abbastanza personale, quindi anche se gli elementi del gioco fossero pronti, non potevo iniziare a scrivere una canzone, dato che avevo così tante altre cose legate suonare. Compiti accumulati. È stato molto difficile.

Final Fantasy XIV: Shadowbringers

Giuseppe: Quanto tempo ci vuole di solito per scrivere e registrare la musica per un’espansione sulla scala di Shadowbringers?

Masayoshi Soken: Quando si tratta di produrre un pacchetto di espansione, ci deve essere una profonda comprensione di quel mondo che stiamo creando e una comprensione del fatto che il nuovo mondo richiede tempo.

Abbiamo spesso inserito elementi di un’imminente espansione nelle ultime patch dell’espansione precedente, incluso quel processo come parte della produzione complessiva, impostando la nostra finestra di produzione a più di sei mesi.

Giuseppe: Quale traccia di Final Fantasy XIV ti piace di più personalmente e perché?

Masayoshi Soken: Penso che dovrei dire strappato dai cieli.

Sono sicuro che tutto il Il mondo è consapevole del fallimento dell’originale FFXIV e il team di sviluppo era molto deluso. Ovviamente, in questo momento il signor Yoshida si è unito al team di sviluppo di FFXIV e, sebbene fosse entusiasta di dire al team che avremmo ricostruito il gioco, all’inizio è stato accolto con avversità e paura.

Leggi  Il produttore esecutivo di Street Fighter V Yoshinori Ono lascia Capcom

I membri del team dicevano cose come “Chi è questo ragazzo e da dove viene?” oppure “Non c’è modo di ricostruire il gioco, indipendentemente da chi ci lavora!”

Fu durante questo periodo che completai Torn from the Heavens; l’emozione dietro la realizzazione di questa canzone può essere descritta solo come “aspetta e vedrai, lo faremo!” Siamo ancora in grado di mantenere FFXIV attivo anche adesso grazie al team di sviluppo, me compreso, che ha accettato la sfida nonostante le difficoltà, e ai Meteor Survivors che ci hanno supportato continuando a giocare.

Questa è una canzone che cattura le emozioni di queste persone e di quel tempo.

fantasia finale XIV

Giuseppe: La PS5 arriverà presto e sembra avere caratteristiche audio senza precedenti per una console. Come sviluppatore che lavora sulla musica, cosa ne pensi?

Masayoshi Soken: Quando siamo passati dalla PlayStation 3 alla PlayStation 4 di nuova generazione, molti sistemi come la grafica, il controller di gioco e i sistemi online si sono evoluti enormemente, ma sembrava che il lato sonoro delle cose non vedesse molta differenza. . Avanzare.

Questo è puramente dal mio punto di vista personale come sviluppatore di giochi audio piuttosto che direttore del suono su FFXIV, ma sono entusiasta degli aggiornamenti apportati ai sistemi audio e di vedere cosa possono portare.

Uno dei motivi per cui continuo la mia carriera nello sviluppo di giochi è perché lavoro con le ultime tecnologie all’avanguardia. Mi piacerebbe approfondire questa nuova tecnologia e vedere quali idee mi vengono in mente per portare una nuova esperienza sonora alle persone, anche adesso non riesco a contenere la mia eccitazione per queste possibilità!

Final Fantasy XIV è attualmente disponibile per PlayStation 4 e PC. A proposito, qualche giorno fa abbiamo appreso da Square Enix che gli abbonati mensili continuano a crescere.

Se vuoi leggere maggiori dettagli sul prossimo aggiornamento 5.3, puoi dare un’occhiata alla nostra ultima lettera dal rapporto Producer Live.

Se vuoi saperne di più sul gioco in generale, puoi leggere la nostra ultima intervista a Naoki Yoshida e la nostra recensione di Shadowbringers.

A proposito di musica, puoi anche leggere il nostro reportage sull’ultimo concerto dell’orchestra a Yokohama, in Giappone.

cerca di più

Torna su