CoD Warzone: scandalo del torneo da $ 250.000 – Finalista squalificato per barare

Per Call of Duty: Warzone, il 21 gennaio si è svolto il round finale di un enorme torneo “Twitch Rivals”. Tuttavia, una squadra partecipante è stata espulsa dalla competizione; uno di loro era probabilmente un imbroglione.

Cos’è Twitch Rivals? Il formato della piattaforma di streaming Twitch riunisce noti streamer in modo che possano competere l’uno contro l’altro in tornei spesso altamente dotati. Twitch sta attualmente ospitando tornei più grandi per i giochi tramite il formato:

  • Fortnite
  • League of Legends
  • e Call of Duty: Warzone

Nella notte tra il 21 e il 22 gennaio si è svolto il round finale di un importante torneo di Warzone, il “Twitch Rivals: Doritos Bowl ft. CoD Warzone”. In totale, il montepremi è stato di $ 250.000 (circa € 205.000). C’erano grandi streamer popolari di Warzone come “Tfue”, “Swagg” e “Aydan”. Ma i Warzoners, noti per i loro eccezionali risultati come “its_iron”, “JoeWo” o “SuperEvan”, hanno giocato per la vittoria.

Ma l’evento è stato oscurato da un incidente di truffa. Poco prima della fine del round finale, gli arbitri hanno deciso di espellere una squadra dal torneo.

Twitch Rivals prende sul serio i sospetti e prende a calci la squadra

Cosa sta succedendo? In due giorni di gioco, nell’ambito di “Twitch Rivals”, si è tenuto un enorme torneo di warzone con migliaia di dollari in premi. Al Day 1, 24 squadre sono state in grado di assicurarsi uno degli ambiti posti attraverso un turno di qualificazione. C’erano anche 25 squadre con famosi streamer che sono arrivate al round finale solo il secondo giorno.

Leggi  CoD Cold War: è disponibile l'ultimo aggiornamento prima dell'inizio della stagione 1 – Note sulla patch

Per la competizione, 49 squadre con 3 giocatori ciascuna si sono riunite in lobby private di Warzone. Sono state giocate in totale 5 Battle Royale e sono stati assegnati punti in base al posizionamento.

Nel corso della competizione sono cresciuti i sospetti sul trasmettitore “METZY_B”. Gli spettatori e gli streamer hanno inviato agli organizzatori video e clip con un gameplay sospetto del giocatore. Includiamo una di queste clip del torneo, che è particolarmente degna di nota, qui:

Contenuti editoriali consigliati A questo punto, troverai contenuti esterni di Twitch che integrano l’articolo. I dati personali possono essere trasmessi a piattaforme di terze parti. Leggi di più sulla nostra politica sulla privacy.

Link ai contenuti di Twitch

“METZY_B” può essere visto solo qui sulla killcam. Ma anche prima della telecamera, la vittima “Liteshott” sospetta che un hacker sia al lavoro qui. La killcam a volte può essere piuttosto imprecisa, ma il sospetto precedente è rafforzato dalla ripetizione dell’uccisione. Perché la vista dell’attaccante si accompagna a un movimento anomalo nel “Liteshott” completato. Tali mosse, che allineano il mirino quasi direttamente all’avversario, sono tipiche dei programmi cheat coinvolti nel cheat control.

  • Puoi trovare i risultati del torneo, incluso il premio in denaro, qui (tramite Esports Earnings)

Un gioco prima della fine fa saltare in aria una presunta squadra di cheat

Cosa è successo dopo? Dopo che 4 delle ultime 5 partite erano state giocate, gli organizzatori hanno impiegato quasi mezz’ora per analizzare le clip e i sospetti sul presunto imbroglione “METZY_B”. Alla fine, hanno concluso che, in base ai dati in loro possesso, hanno espulso dal torneo lo streamer e la sua squadra:

Leggi  CoD Cold War conferma la modalità classificata: i giocatori chiedono subito: "Elimina SBMM"

Contenuti editoriali consigliati A questo punto troverai contenuti esterni di Twitter che integrano l’articolo Visualizzazione dei contenuti di Twitter Acconsento alla visualizzazione di contenuti esterni. I dati personali possono essere trasmessi a piattaforme di terze parti. Leggi di più sulla nostra politica sulla privacy.

Collegamento al contenuto di Twitter

Traduzione di tweet:

“Durante le ultime partite di “Twitch Rivals: Doritos Bowl ft. Call of Duty Warzone”, Metzy_B è stato classificato come un cheater. Pertanto, la sua squadra è stata rimossa dall’evento. Prendiamo molto sul serio il comportamento dei giocatori di Twitch Rivals. Continueremo a indagare su tutte le accuse di frode”.

Secondo la gestione del torneo “Twitch Rivals”, gli imbroglioni sono ufficialmente entrati nei grandi tornei di eSport di Warzone. La squadra è stata esclusa da tutti i premi in denaro.

Non è ancora chiaro se l’azione avrà ulteriori conseguenze per il presunto imbroglione. Twitch ha spesso bandito i canali degli imbroglioni condannati e se un giocatore prende a calci il giocatore per aver barato in un torneo con il marchio della piattaforma video, questo potrebbe anche rivolgersi al suo canale. Al momento della stesura di questo articolo, il suo canale è ancora disponibile.

Altro sui cattivi imbroglioni di CoD:

  • Lo streamer tedesco inseguito dagli imbroglioni si vendica
  • Cheater trasmette 90 minuti in diretta su Twitch e mostra tutti i suoi trucchi
  • L’hacker spiega come dovresti affrontare gli imbroglioni in Warzone

Gli eSport di Warzone stanno perdendo la fiducia dei fan

Come state andando negli eSport di Warzone? La fiducia di spettatori e fan nei processi dei migliori giocatori di Battle Royale ha sofferto molto nelle ultime settimane. Prima che ci fossero lobby private in Warzone, i tornei si tenevano attraverso lobby pubbliche.

Leggi  L'elemento tattico più forte in Warzone arriva su CoD Mobile

Qui sono stati contati anche i posizionamenti, ma nella valutazione è stato incluso anche il numero di decessi. Manipolando il matchmaking, i giocatori che lo avevano provato più duramente potevano trovare semplici lobby e quindi ottenere un vantaggio.

Questo ha già scosso la fiducia nei processi di eSport di Warzone. Ora i cheat del motore stanno probabilmente fluttuando anche nelle competizioni ed è probabile che l’immagine della scena competitiva di Warzone continui a risentirne. Uno dei più famosi giocatori di Battle Royale, “Nickmercs”, è attualmente fuori dai tornei (tramite Dexerto). Pensa che ci siano troppi giocatori professionisti e semiprofessionisti che barano nei tornei.

Le critiche emergono ancora e ancora quando si tratta dei record di omicidi. Di recente, un giocatore professionista ha accusato un detentore del record di barare in un torneo. Dette accuse e il comportamento sospetto degli imputati fanno diminuire la fiducia negli eSport di Warzone. Per molti giocatori c’è una sola soluzione a questo: l’introduzione di un vero e proprio sistema anti-cheat nella zona di guerra.

Torna su