CoD Pro afferma: Activision Blizzard ti punisce per aver mostrato il gioco di qualcun altro su Twitch

Ci sono critiche ad Activision Blizzard. Il giocatore professionista e streamer Scump afferma di essere stato punito per aver mostrato un gioco per dispositivi mobili sul suo canale invece di Call of Duty. Gli streamer che vogliono giocare a Call of Duty professionalmente in campionato devono firmare contratti rinunciando al controllo del proprio canale Twitch. Tali accuse stanno facendo il giro anche in Overwatch.

Questo è Scump ed è questo che lo rende così speciales: Seth “Scump” Abner è uno dei professionisti più famosi di Call of Duty e un enorme streamer di Twitch. Quando giochi al nuovo Call of Duty: Black Ops Cold War, una media di 18.000-20.000 persone guarda il professionista.

Scump non solo brilla in Call of Duty, ma è anche molto divertente. I due sono stati visti in un match di esibizione quando Scump ha ucciso la star di Twitch TimTheTatman così spesso che ha urlato e gemito.

È relativamente raro che un giocatore professionista sia un popolare streamer di Twitch allo stesso tempo, ma in alcuni rari casi, come Scump, lo fa. E ovviamente crea problemi.

Scump è punito per “trasmissione a qualcun altro”

Questo è il problema: Scump si è ora lamentato di aver avuto problemi con la lega Call of Duty, gestita da Activision Blizzard.

Contenuti editoriali consigliati A questo punto troverai contenuti esterni di Twitter che integrano l’articolo Visualizzazione dei contenuti di Twitter Acconsento alla visualizzazione di contenuti esterni. I dati personali possono essere trasmessi a piattaforme di terze parti. Leggi di più sulla nostra politica sulla privacy.

Leggi  CoD Warzone: l'arma più potente viene usata raramente, ma potrebbe cambiare presto

Collegamento al contenuto di Twitter .embed-twitter .embed-privacy-logo {background-image: url ( ? v = 1598861582); } Scump dice che è stato multato e pensa che sia ingiusto.

Mentre il campionato si prendeva una pausa, ha mostrato il gioco per cellulare “Raid Shadow Legends” sul suo canale e lo ha fatto in uno streaming sponsorizzato. Raid: Shadow Legends è un gioco che acquista molta pubblicità su Twitch; Si dice anche che allo streamer di WoW Amsongold sia stato offerto oltre $ 300.000 per mostrare il gioco.

Scump dice di aver avuto problemi con la Call of Duty League per aver mostrato il gioco per cellulare. Ha dovuto pagare una multa.

Non riusciva a capirlo: dopotutto, era il suo canale Twitch e doveva poterci fare quello che voleva.

Contenuti editoriali consigliati A questo punto troverai contenuti esterni di Twitter che integrano l’articolo Visualizzazione dei contenuti di Twitter Acconsento alla visualizzazione di contenuti esterni. I dati personali possono essere trasmessi a piattaforme di terze parti. Leggi di più sulla nostra politica sulla privacy.

Collegamento al contenuto di Twitter .embed-twitter .embed-privacy-logo {background-image: url ( ? v = 1598861582); }

Scump continua: la lega ha fatto firmare contratti ai giocatori con breve preavviso in una riunione senza che i giocatori potessero chiamare i loro avvocati. Volevano che i contratti fossero firmati “davanti ai loro occhi”.

Era l’annuncio: “Firmalo o non puoi giocare ora”.

Ora teme di essere punito per questa rivelazione. Normalmente ne sta fuori, ma è quello che vuole dire ora. È stufo.

LoL ha multato G2 Esports di $ 1000 per aver giocato a un Pro WoW Classic

Lo streamer ha avuto problemi con lo streaming commerciale 2 mesi fa

Che tipo di corrente era quella? Secondo il sito Web di Sullygnome, Scump ha trascorso due ore a mostrare “Raid: Shadow Legends” su Twitch. Una media di 1.400 persone l’hanno guardato. Era il 28 settembre. Prima di allora, Scump aveva giocato a Call of Duty: Modern Warfare (tramite sullygnome).

Leggi  CoD Warzone: La nonna distrugge totalmente i suoi avversari - Beccata probabilmente meglio di te

La corrente, per la quale ora è stato punito a proprie spese, era quasi 2 mesi fa.

Tuttavia, è degno di nota il fatto che Scump abbia mostrato 7 giochi diversi sul suo canale Twitch negli ultimi 90 giorni, 6 dei quali sono Call of Duty.

Il professionista di Overwatch parla anche di contratto sfavorevole

Ecco cosa ha detto un giocatore di Overwatch: Brandon “Seagull” Larner era in una situazione simile a Scump due anni fa. Era anche un gioco professionale per un campionato Activision Blizzard, per Overwatch e un ottimo streamer di Twitch.

Seagull dice (tramite contrazione):

  • Per la Overwatch League, gli streamer dovrebbero firmare un contratto molto simile
  • Avresti dovuto rinunciare al diritto di scegliere la piattaforma di streaming e smettere di criticare Overwatch
  • La sua squadra lo ha rifiutato e ha smesso di giocare a Overwatch in campionato.

L’ex pro di Overwatch Seagull è in streaming solo ora.

In effetti, era raro nel 2018 che un professionista di successo come Seagull lasciasse improvvisamente Overwatch e diventasse uno streamer a tempo pieno. All’epoca si pensava che ciò fosse dovuto principalmente a motivi fisici.

Gaviota ha guadagnato 20 chili durante il suo periodo come professionista e ha sviluppato un disturbo del sonno.

I campionati professionisti di Overwatch e Call of Duty sono relativamente nuovi. Ovviamente qui bisogna trovare un equilibrio tra ciò che i professionisti possono dire e mostrare in pubblico e ciò che non possono.

LoL-Wunder-e1568710166234-1140x445 "classe =" wp-image-405829 "larghezza =" 575 "altezza =" 224 "srcset =" https://images.mein-mmo.de/medien/2019/09/LoL-Wunder-e1568710166234-1140x445-1-1024x400.jpg 1024w, https://images.mein-mmo.de/medien/2019/09 /LoL-Wunder-e1568710166234-1140x445-1-150x59.jpg 150w, https: // images.mein-mmo.de/medien/2019/09/LoL-Wunder-e1568710166234-1140x445-1-300x117.jpg 300w, https ://images.mein-mmo.de/medien/2019/09/LoL-Wunder -e1568710166234-1140x445-1-768x300.jpg 768w, https://images.mein-mmo.de/medien/2019/09/ LoL-Wunder-e1568710166234-1140x445-1.jpg 1140w "taglie =" (larghezza massima: 575px) 100vw, 575px "> Wunder è il miglior giocatore di G2 Esport.  Si mette spesso nei guai.</p>
<p>  Una lega di eSport affermata è la League of Legends.  Ma anche lì i giovani professionisti sono sempre offensivi.  La star di LoL Wunder si è lamentata all’inizio del campionato delle pessime sedie su cui ha dovuto giocare.  Tuttavia, le sedie non appartenevano a nessuno, appartenevano a un nuovo sponsor della lega.  ops:</p>
<div style=

Cattiva pubblicità: LoL-Pro si lamenta delle sedie ufficiali di "merda"

Torna su